Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 28 marzo 2012

L'angolo dedicato ai libri del blog "Dentro al Replay"

martedì 12 ottobre 2010

news in libreria: "La figlia sbagliata" di Jeffery Deaver

Jeffery Deaver - LA FIGLIA SBAGLIATA

Megan è un’adolescente in crisi per il divorzio e il disinteresse dei genitori, soffre di disturbi della personalità, ha tentato il suicidio gettandosi da un ponte. Quando riceve la telefonata di uno psicologo che sostituisce per quella settimana il suo terapeuta, si presenta senza sospetti all’appuntamento.
Aaron Matthews, dopo averla sedotta, la narcotizza, e la trascina con sé in un viaggio insanguinato da una serie di delitti. Matthews porta avanti un piano perfetto, costruito con lucida follia e animato da una feroce sete di vendetta.
Solo il padre di Megan, tormentato dai sensi di colpa, potrà strapparla a un destino segnato. Ma prima dovrà salvare la propria vita.

Titolo originale: Speaking in Tongues
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli narrativa
2010 - pag. 360 - € 18,50


Sarà in tutte le librerie il prossimo 20 ottobre 2010 il nuovo libro di Jeffery Deaver dal titolo "La figlia sbagliata" (Speaking in Tongues).
Un romanzo dal ritmo vertiginoso, incentrato su una imprevedibile serie di omicidi, sulla pazzia e sul potere ipnotizzante e senza limiti del linguaggio. Anche se fuori dall’universo di Lincoln Rhyme, il thriller conserva la profonda intensità che caratterizza lo stile di Deaver e i lettori avranno modo di leggere un romanzo emozionante e fin troppo coinvolgente.

La trama, in breve, ci porta a conoscere Megan McCall’s, diciassettenne con qualche problema psicologico dovuto principalmente alla separazione dei suoi genitori e allo scarso interesse che gli stessi dimostrano nei suoi confronti. Il suo estraniarsi dalla realtà e la sua personalità complessa, l’hanno portata anche a tentare il suicidio gettandosi nel vuoto da un ponte e ora è in cura presso un bravo psicologo per tentare di ritrovare un po’ di se stessa.
Così quando attraverso una telefonata le viene detto che il suo abituale psicologo verrà sostituito da un altro specialista per l’intera settimana, si presenta tranquillamente all’appuntamento per effettuare la solita seduta senza minimamente sospettare che quello sarà l’inizio del suo incubo.
Aaron Matthews, il brillante psicologo che si è sostituito al medico che ha in cura Megan, ha trasformato il suo naturale talento nella professione in un progetto assurdo e psicopatico del quale saranno i suoi pazienti a farne le spese. Infatti, dopo aver ammaliato con le parole la povera Megan, riesce a narcotizzarla e a trascinarla in un incubo fatto di delitti e situazioni paradossali.
Matthews ha in mente un unico e solo piano, vendicarsi di Tate Collier, la madre di Megan, e non importa se per riuscire nel suo intento sarà costretto ad uccidere molte persone, nella sua logica pazzia tutto quello che succederà sarà soltanto funzionale al suo progetto.

Caratterizzato da una frenetica corsa contro il tempo e dalla manipolazione psicologica subita dalla vera protagonista del romanzo, Megan, il romanzo di Deaver non vi lascerà il tempo di pensare ad altro attirando su se stesso tutta la vostra attenzione, per lasciarvi, alla fine, senza parole.

L'AUTORE:
Jeffery Deaver, nato a Glen Ellyn nel maggio del 1950, è un affermato scrittore statunitense. Autore di romanzi thriller, è tre volte vincitore dell'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, si è visto assegnare il British Thumping Good Read Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. L'opera prima di Jeffery Deaver, venduta in 150 paesi e tradotta in 50 lingue, dà vita al personaggio di Lincoln Rhyme, il geniale criminologo tetraplegico protagonista de Il collezionista di ossa (Sonzogno, 1998), e degli altri otto romanzi della serie a lui dedicata.

Nessun commento:

Posta un commento