Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 28 marzo 2012

L'angolo dedicato ai libri del blog "Dentro al Replay"

venerdì 23 luglio 2010

Ken Follett torna con una trilogia intitolata "Century"

Si intitola "Fall of Giants" (La caduta dei giganti) il prossimo romanzo dello scrittore inglese Ken Follett che uscirà in 14 nazioni il prossimo 28 settembre.

Una pubblicazione in contemporanea mondiale che coinvolgerà alcune tra le maggiori case editrici, tra le quali Mondadori, l'editore italiano dell'autore di tanti bestseller, Penguin negli Stati Uniti, Random House Mondadori in Spagna e America Latina, Laffont in Francia, Pan Macmillan in Gran Bretagna e Australia, Lubbe in Germania e Unieboek in Olanda.
"Fall of Giants" sarà il primo di una trilogia intitolata "Century" (Secolo) che racconterà il destino di cinque famiglie intrecciate tra di loro (un'americana, una russa, una tedesca, un'inglese e una gallese) dallo scoppio della prima guerra mondiale fino alla rivoluzione russa.
Il secondo libro della serie, ambientato durante la Grande Depressione e la Seconda Guerra Mondiale, uscirà nel 2012, seguendo le storie dei figli e dei protagonisti del precedente romanzo.
Il terzo volume sarà nelle librerie nel 2014 e narrerà le vicende familiari degli eredi dei precedenti personaggi ambientate nello scenario della Guerra Fredda.

L'autore inglese da oltre 100 milioni di copie grazie a bestseller come "La cruna dell'ago" e "I pilastri della terra" riproporrà anche nella trilogia "Century" un suo meccanismo narrativo prediletto: i personaggi escono da un conflitto per entrare in un altro.
La notizia della pubblicazione del primo volume della trilogia è on line sul sito internet ufficiale di Ken Follett.
Quello disegnato da Follett è "uno scenario perfetto per esercitare il suo talento: una saga storica che unisce la narrazione epica de 'I pilastri della terra' e di 'Mondo senza fine' con la suspense delle sue classiche spy stories", ha detto Amy Berkower dell'agenzia Writers House che rappresenta lo scrittore inglese. "Una pubblicazione in contemporanea da parte dei più importanti editori del mondo rappresenta l'ideale per lanciare un romanzo che dà vita alla più tumultuosa, violenta e complessa epoca dei tempi moderni", ha aggiunto Berkower.

Nessun commento:

Posta un commento