Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 28 marzo 2012

L'angolo dedicato ai libri del blog "Dentro al Replay"

martedì 23 marzo 2010

news in libreria: "Jamestown" di Matthew Sharpe

Fonte: fantascienza.com del 23/03/2010

Una nuova colonizzazione post-apocalisse
La rivisitazione, in un prossimo futuro, di uno dei grandi miti degli Stati Uniti. Una storia di violenza e amore scritta da Matthew Sharpe, conosciuto in Italia per il romanzo "Gli Shwartz"



Matthew Sharpe - JAMESTOWN

(Jamestown, 2007)
Traduzione Ivano Bariani
Edizioni BD
pagg. 385, euro 18,50

All'indomani della fine del mondo, un gruppo di sopravvissuti arriva in Virginia a bordo di un pullman blindato, dopo avere abbandonato una Manhattan devastata.
La loro missione: colonizzazione. Devono stabilire un avamposto, trovare carburante e sfruttare gli indiani che controllano l'area.
Ma niente sembra andare secondo i piani.
L'indiana Pocahontas finisce al centro di questo violento scontro fra culture. È una ragazza strana, che parla numerose e bizzarre lingue, e inizia una controversa storia d'amore con uno dei nuovi arrivati, Johnny Rolfe.


La storia è stata definita "mortalmente seria e seriamente divertente". L’ha scritta un grande autore Usa, Matthew Sharpe. Titolo del romanzo: Jamestown (Jamestown, 2007).

Tra i romanzieri americani della nuova generazione Matthew Sharpe è considerato uno dei migliori. In Italia è conosciuto in quanto è stato pubblicato il romanzo Gli Schwartz (Einaudi) che negli Usa ha conosciuto un successo straordinario. Ora le Edizioni BD pubblicano questo suo insolito romanzo post-apocalittico, che ha anche una Pocahontas come protagonista.

La vicenda si snoda in un prossimo futuro con un'America devastata da un disastro apocalittico di cui però non viene descritto quasi nulla. La trama invece rivisita la storia di Jamestown, che fu il primo insediamento inglese su terra americana, con conseguenti rapporti con gli indiani. C’è anche lo spazio per un amore tra John Rolfe e Pocahontas. I nuovi "coloni", partiti dalla devastata Manhattan, arrivano in Virginia viaggiando su un autobus blindato. Vorrebbero stabilire un avamposto, trovare acqua, cibo, carburante e "nativi" da sfruttare. Ma non andrà come sperano: non riescono a farsi capire dai nativi e non sono attrezzati a superare il gap culturale. Inoltre fame, sete, malattie e frecce non aiutano il gruppo di esploratori.

L’autore. Matthew Sharpe è nato a New York nel 1962. Laureato, ha scritto per tutte le principali riviste di narrativa americane e ha insegnato scrittura creativa in prestigiose università. Il pubblico italiano ha potuto conoscerlo grazie al romanzo Gli Schwartz, saga di una famiglia disfunzionale, uscito per i tipi di Einaudi. Sharpe vive in una Manhattan non ancora distrutta dall'apocalisse.

Nessun commento:

Posta un commento